La scelta del dominio è uno dei primi passi da compiere per iniziare a creare il nostro sito web.

Inoltre, è anche uno dei più importanti perché con esso determineremo la linea del nostro progetto.

Un dominio è composto da due parti: nome ed estensione e, entrambe le parti, sono importanti per la SEO.

Per ora, in questo articolo ci concentreremo sul nome del dominio.

Sicuramente avrai già letto che un dominio deve essere breve, facile da ricordare, ecc. ecc. ecc.

Tutte queste cose sono vere, ma sono anche abbastanza ovvie.

Inoltre, sono davvero così importanti per la SEO?

Beh, in realtà non sono poi così tanto importanti… e lo vedremo leggendo questo articolo.

Cerca di ricordartelo definitivamente: la SEO non è una scienza!

Nella SEO devi prendere decisioni e, usando esperienza e conoscenza attraverso percorsi diversi, possiamo raggiungere lo stesso risultato.

A volte una decisione apparentemente semplice non è sempre la migliore, ma questo può essere compensato con molte altre cose che alla fine ti portano a raggiungere gli stessi obiettivi.

Di questo si occupa principalmente la SEO e con il nome del dominio inizieremo a verificarlo.

Cosa posso usare per scegliere il nome di dominio?

Prima di tutto, dovresti rispondere ad una semplice domanda: cosa vuoi ottenere con il tuo sito web?

Traffico organico per parole chiave? Fare branding per la tua azienda? Posizionare un’azienda locale?

Quello che vuoi, ovverosia il tuo obiettivo, dovrebbe riflettersi nel nome del tuo dominio.

Nome di dominio con keywords

Possiamo includere nel nome di dominio la parola chiave per la quale vogliamo posizionarci per un settore specifico o di una nicchia. Con questo, stiamo già dicendo ai nostri utenti e a Google di cosa tratta il nostro sito.

Nel mio caso, potrei essere interessato a includere in un dominio la parola chiave “SEO”: www.misterseo.net

Nome di Dominio per il posizionamento locale

In questo caso, possiamo includere una città, una regione, etc. nel nostro nome del dominio.

Questo ha senso se hai un’attività o un servizio locale in una determinata area geografica, e quindi possiamo dire ai nostri utenti e Google che la nostra attività è geolocalizzata.

Immaginiamo che voglio fornire i miei servizi SEO solo a Bari: in questo caso, includere “Bari” nel mio dominio sarebbe un vantaggio come nell’esempio www.misterseobari.net.

Branding del dominio

Nel caso in cui vogliamo fare del branding per il nostro lavoro, possiamo includere il nome del nostro marchio, la nostra attività, il nostro prodotto etc nel nome di dominio.

In questo caso con www.misterseo.net diciamo solo agli utenti e a Google che il sito parla di noi.

consulenza seo gratuita

Consulenza gratuita? Chiedi pure.

Ti aiuterò a capire come migliorare il tuo sito… gratis!

Come ottenere idee per la scelta del nome del dominio

E adesso la situazione si fa interessante perché possiamo giocare con i tre ingredienti per ottenere domini diversi.

Esempio 1: dominio con brand e parola chiave

Prendi come esempio il mio dominio: pietrorogondino.it.

Il dominio include il mio nome, ma io lavoro anche come consulente SEO.

Quindi… potrei essere interessato a includere la parola chiave “SEO” nel mio dominio come nell’esempio “pietrorogondinoseo.it”?

La rispostà è sì, potrei, ma non mi darebbe niente perché SEO è una parola chiave molto competitiva e un dominio di corrispondenza esatta o domini con parole chiave esatte non contribuiscono praticamente a nulla per le parole chiave con concorrenza molto alta.

L’unica cosa che farei è incasinare il nome di dominio del mio brand.

Esempio 2: dominio con brand e keyword long tail

Diciamo ora che scegliamo una keyword long tail come “esperto seo”.

Il nome di dominio potrebbe essere “pietrorogondinoespertoseo.it”.

Questo potrebbe avere senso perché “esperto SEO” è già una parola chiave con meno concorrenza e questo potrebbe aiutarmi un po’ a spingere il mio dominio nei risultati di ricerca di Google per quella ricerca specifica.

Ma, allo stesso tempo, stiamo rendendo più lungo il nome del dominio.

Non mi piace quando la priorità (il mio obiettivo) è il brand.

Come abbiamo visto in altri siti web, l’obiettivo potrebbe essere un altro, ma in questo caso è il brand.

Esempio 3: dominio con brand e Local SEO

In questo caso si può ottenere un’altra combinazione includendo la parola chiave e la geolocalizzazione: pietrorogondinoseobari.it.

Secondo la tua opinione, questo dominio è buono?

Questo dominio sarebbe buono se volessi posizionare la mia homepage per “esperto seo a Bari”.

Avere la parola chiave e la geolocalizzazione nel nome di dominio mi aiuterebbe.

Ma se così fosse, il mio obiettivo prioritario non sarebbe più il marchio, quindi non includerei più Pietro Rogondino e il nome del dominio sarebbe eccessivamente lungo oltre a sporcare completamente il brand.

Ecco perché è così importante determinare quale sia l’obiettivo per rispecchiarlo nel tuo dominio: se l’obiettivo prioritario fosse posizionarmi come esperto SEO a Bari, ​​punterei direttamente su espertoseobari.it.

Ma non è questo il caso.

La chiave per la scelta di un dominio? Priorizza il tuo obiettivo!

Puoi fare molte combinazioni per scegliere il dominio del tuo sito web, ma dovresti sempre tener ben presente il tuo obiettivo:

  • Se il tuo obiettivo è ottenere traffico, lascia prevalere la parola chiave
  • Se il tuo obiettivo è SEO locale, la geolocalizzazione è predominante
  • Se il tuo obiettivo è quello di lasciare un segno, predomina il nome del marchio

Te lo ripeto per la seconda volta: la SEO non è una scienza, anche se a volte non scegli la soluzione migliore, ciò non significa che non puoi raggiungere i risultati che cerchi in altri modi.

Torniamo di nuovo all’esempio del mio dominio: nel caso di misterseo.net, scommettere sul marchio e includere una parola chiave nel mio dominio, non mi ha impedito di posizionarmi come “consulente SEO a Bari” e ottenere traffico.

Ho compensato con molte altre cose.

Miti SEO sui nomi di dominio

Ora risponderò ad alcune domande frequenti sui nomi di dominio per rimuovere alcuni luoghi comuni.

La SEO influisce sulla lunghezza del dominio?

I domini brevi sono più facili da ricordare. Questo conta ma non tanto quanto puoi credere.

Ci sono situazioni in cui la lunghezza ti aiuta se hai una nicchia specifica.

Ci sono però anche siti con un nome di dominio lungo che hanno molto traffico senza puntare ad una nicchia.

Alla fine è la qualità del sito che conta, la scelta del nome di dominio è solo uno dei tanti fattori SEO da considerare.

Google tiene conto del tempo di acquisto del dominio?

No! Questo è un mito assoluto.

Google non considera se hai acquistato il dominio per 10 anni o per 1.

È una bufala che ha iniziato a circolare sulla base del fatto che più anni indicano più serietà del progetto agli occhi di Google, ma dimenticalo.

Niente di tutto ciò è vero.

Includere un trattino in un dominio influisce sul posizionamento?

Fin dall’inizio, la logica ci dice che è meglio evitare i trattini per renderlo più facile da ricordare.

Ma nessuno dei due è determinante.

Se puoi scegliere, direi che è meglio un nome di dominio senza trattini, ma se li usi, con la SEO semantica attuale, non ci sono problemi.

I domini con parole chiave long tail continuano a funzionare?

Sì, le parole chiave long tail in nicchie con concorrenza non molto alta funzionano ancora.

Ad esempio, se vendi cucine su misura a Bari, avrai molte possibilità per diventare il leader di questo settore con il dominio cucinesumisurabari.it.

I nomi di brand famosi possono essere utilizzati in un dominio?

Non usare mai un brand che non è il tuo nel nome del tuo dominio! Presto o tardi riceverai sicuramente una multa di qualche migliaio di euro!

Cosa devo fare se voglio usare la mia parola chiave ma il dominio è preso?

Se si desidera utilizzare la parola chiave nel dominio ma il nome è già in uso come accade con una grande maggioranza di parole chiave, a meno che non siano keywords long tail, è possibile utilizzare i suffissi.

Ad esempio, se la tua parola chiave è “pentole per cucina”, ma tutti i domini con questa parola chiave sono presi: con .com., .net, con trattini, senza trattini ecc., non succede nulla.

Puoi usare la parola chiave e poi aggiungere un suffisso come “top”, “pro”, “blog”, un numero… qualsiasi cosa tu possa pensare.

Questo non influirà su quel piccolo vantaggio che il dominio delle parole chiave esatto può darti.

Un consiglio in più: se hai intenzione di utilizzare una parola chiave nel tuo dominio, prova a inserire quella parola all’inizio.

Hai ancora dubbi su come scegliere il dominio del tuo sito web?

Ti aspetto nei commenti!

Categorie: Seo