guida definitiva al pay per click

Guida definitiva al Pay per Click

Quasi il 70% dei proprietari di piccole imprese ha pianificato di utilizzare un nuovo mezzo pubblicitario quest’anno. Se sei un imprenditore, potresti essere uno di questi.

Mentre ti concentri sugli investimenti dei prossimi mesi, potresti chiederti quali canali pubblicitari hanno senso per la tua attività: oggi ce ne sono tantissimi tra cui scegliere.

Il social media marketing è una buona scelta o magari dovresti investire di più nel tuo content marketing?

Forse ti starai chiedendo se un programma pay per click può fare al caso tuo. Le campagne PPC sono popolari, ma possono essere costose. Come funzionano e vale la pena investirci tempo e denaro?

Questa guida definitiva al PPC ha le risposte che stai cercando.

Come funziona una campagna Pay Per Click?

La prima domanda che probabilmente ti starai facendo è su come funzionano effettivamente le campagne PPC. La risposta è nel nome: “paghi per i click”.

Gli annunci (o Ads) sono quelli che vedi sui siti web (annunci illustrati) o nei risultati di ricerca di Google (annunci di testo). Gli inserzionisti fanno un’offerta per spazi gli pubblicitari; quando un utente fa clic sull’annuncio, l’inserzionista paga l’importo dell’offerta.

Google Ads è il programma PPC più noto, gli inserzionisti fanno offerte per le parole chiave che scelgono e se hanno l’offerta vincente e abbastanza budget pubblicitario, l’annuncio verrà visualizzato ogni volta che qualcuno cerca quel termine.

Miglioramento di una campagna PPC

A prima vista, creare una campagna PPC può sembrare banale.

In realtà, la complessità degli strumenti messi a disposizione ti consente un controllo molto accurato per creare campagne mirate.

Una delle prime impostazioni da perfezionare è l’esattezza delle parole chiave.

In alcuni casi, potresti voler fare un’offerta solo per una parola o una frase esatta. In altri casi, potresti voler pubblicare il tuo annuncio per ricerche che includono una parola chiave o una frase in maniera più generica.

Ciò può aumentare la frequenza di visualizzazione del tuo annuncio ma al tempo stesso far sprecare il tuo budget se l’annuncio viene mostrato ad un pubblico fuori target.

Se scegli la frase esatta “scarpe da corsa verdi” (tra virgolette), il tuo annuncio verrà visualizzato solo dalle persone che cercano scarpe da corsa verdi. Le persone che cercano scarpe rosse o blu non vedranno il tuo annuncio.

Se imposti le tue parole chiave su scarpe da corsa (senza virgolette), le persone che cercano qualsiasi colore potrebbero visualizzare il tuo annuncio.

Attenzione però che, in questo caso, il tuo annuncio sarà visualizzato non solo a chi cerca “dove comprare le scarpe da corsa” ma anche a chi cerca “come si fabbricano le scarpe da corsa”… due target completamente diversi.

Utilizzare la ricerca locale

Sempre più persone utilizzano i dispositivi mobili per cercare e navigare. Gli utenti da dispositivi mobili eseguono ricerche in modo diverso, spesso sono alla ricerca di attività commerciali nelle vicinanze.

La ricerca locale rappresenta quindi una grande opportunità per i proprietari di piccole imprese. È particolarmente utile per coloro che gestiscono campagne PPC.

Supponiamo che tu sia un nuovo avvocato che avvia uno studio in città. Vuoi pubblicizzare la tua attività utilizzando una campagna PPC e sai che non potrai seguire clienti dall’altra parte del mondo o fuori dalla tua regione (o città).

Restringere la ricerca “per località” può aiutarti a far visualizzare i tuoi annunci soltanto a chi si trova nelle tue vicinanze e quindi limitare il costo della campagna. È possibile limitare la ricerca a “avvocato divorzista Bari” o qualcosa di simile. Quando le persone cercano avvocati divorzisti nella tua zona, il tuo annuncio verrà pubblicato.

Limitando le località, non finirai per competere in zone che non puoi raggiungere, contenendo i costi.

Creazione di un pubblico in target (Buyer Personas)

Un altro fattore da tenere in considerazione quando avvii una campagna PPC riguarda la segmentazione del pubblico.

Puoi impostare un pubblico in base alle persone che con maggiore probabilità acquisteranno il tuo prodotto o saranno interessate al tuo servizio.

Se vendi auto di lusso avrai sicuramente una buona idea delle tue buyer personas. Puoi impostare il pubblico target per il tuo annuncio in modo da raggiungere uomini di un determinato range di età e residenti nella tua zona. Potresti persino voler restringere maggiormente il campo scegliendo come target:

• Alcune occupazioni
• Particolari fasce di reddito
• Persone che mostrano interesse per le auto di lusso sui social media

Ancora una volta, questo ti aiuta a raggiungere più persone che sono effettivamente interessate alla tua attività escludendo tutti gli altri e limitando così i click inuliti ottimizzando il costo per click.

I vantaggi delle campagne PPC

Ora potresti chiederti quali vantaggi possono offrire alla tua attività le campagne PPC.

Il primo grande vantaggio è già stato menzionato. Ti aiutano a raggiungere il tuo pubblico. Le impostazioni locali e del pubblico ti aiutano a raggiungere le persone che hanno maggiori probabilità di essere interessate alla tua offerta.

È più probabile che queste persone facciano clic su un annuncio. Molte persone dicono di fare clic sugli annunci, a condizione che l’annuncio sia ben abbinato alle loro intenzioni di ricerca. Le parole chiave ti aiutano ad abbinare i tuoi annunci a ciò che le persone stanno effettivamente cercando.

Queste persone diventano “lead” cioè “persone interessate” e alla fine possono convertirsi in clienti. Le campagne PPC ti aiutano ad intercettare e ad aumentare il numero di persone interessate ai tuoi prodotti portandoli sul tuo sito.

Aumento della visibilità

Un altro vantaggio delle campagne pay per click è meno ovvio. Possono aiutarti ad aumentare la visibilità e la consapevolezza del tuo marchio.

Le inserzioni pubblicitare PPC vengono visualizzate su molti siti web.

Se ti iscrivi a una rete pubblicitaria come Facebook Ads o Google Ads, il tuo annuncio può essere visualizzato su uno qualsiasi dei siti web della rete o all’interno del social network e raggiungere quindi chiunque navighi attraverso queste piattaforme.

Ancora meglio: potrai raggiungere soltanto quegli utenti che sul web o su Facebook navigano in siti attinenti alla tua attività; per esempio se vendi racchette da tennis potrai far comparire i tuoi banner su siti che parlano di tennis ma non su quelli che parlano di calcio.

Le campagne PPC possono anche supportare i tuoi sforzi durante l’ottimizzazione delle pagine del tuo sito per i motori di ricerca (SEO).

Mentre la SEO è una strategia di lungo termine, il PPC è una strategia sul breve e ti permette di posizionarti subito nei primi risultati di Google, che sono quelli che ricevono più click.

Ricorda che anche i tuoi concorrenti puntano a quei primi posti e che la SEO è in continua evoluzione; anche dopo aver raggiunto le prime posizioni dovrai continuare a lavorare sodo per mantenere la vetta della classifica.

Se ancora non sei posizionato in alto per determinati termini di ricerca, una campagna PPC può essere un modo per essere presente subito in prima pagina.

Potresti oggi non essere in grado di superare i tuoi concorrenti attraverso la SEO, ma potresti essere in grado di posizionarti prima di loro attraverso il PPC continuando a lavorare in prospettiva per migliorare il posizionamento organico.

Un’indagine poi sulle ricerche per specifiche parole chiave può aiutarti a concentrarti su ciò che le persone stanno realmente cercando e quindi a creare contenuti adatti per loro.

Le persone potrebbero non fare clic sul tuo annuncio, ma lo comunque lo vedranno e impareranno a conoscerti. La maggior parte dei consumatori ricorda il nome di un marchio che ha visto in un annuncio nell’ultima settimana.

Creare annunci che generano clic

Non tutti gli annunci PPC sono uguali: chi è posizionato per primo in Google Ads non significa per forza che ha pagato il prezzo più alto.

Google e altre reti pubblicitarie valuteranno la qualità del tuo annuncio. Vogliono offrire annunci di alta qualità ai propri utenti e le persone vogliono trovare i prodotti che stanno cercando e sia l’inserzionista che Google traggono vantaggio dai clic sugli annunci.

Qualità più che quantità

Il punteggio di qualità di Google Ads tiene conto di alcuni fattori come la pertinenza e la qualità del testo. Google misura anche la qualità delle pagine di destinazione (le landing page) a cui portano gli annunci.

In qualità di inserzionista, potresti pensare che questo significhi più lavoro per te ma in realtà è un lavoro svolto nel tuo interesse. Un annuncio di alta qualità genererà più clic e una landing page ben fatta ti ricompenserà con più lead e più vendite.

Le chiavi per sviluppare buoni annunci PPC includono la scrittura di testi convincenti e l’utilizzo di immagini di alta qualità.

Anche il formato degli annunci PPC cambia leggermente a seconda dello scopo dell’annuncio. I tipi più comuni di annunci PPC includono:

  • Annunci di testo: questi sono i tipi di annunci più comuni che vedrai e vengono visualizzati a chi fa ricerche in Google. Possono essere “statici” o “dinamici” utilizzando una varietà di loghi e immagini ottimizzati per dispositivo (desktop o mobile)
  • Annunci Shopping: questi annunci mostrano i tuoi prodotti con testo, prezzo e immagini a chi fa ricerche in Google e in Google Shopping
  • Annunci Display: annunci illustrati che vengono visualizzati a chi naviga su siti di terze parti.

Esistono anche sottoinsiemi più specifici, come annunci per il download di app e annunci video in Youtube.

Quanto costa la campagna PPC? Stabilisci un budget

Questa è probabilmente la domanda più frequente per chiunque consideri gli annunci PPC. Quanto dovrei spendere?

Una campagna di annunci display può costarti solo pochi centesimi per clic o visualizzazione. La campagna in ricerca può essere leggermente più costosa.

Quello che pagherai dipende generalmente dal tuo settore e dalle parole chiave per le quali stai facendo offerte. Più il tuo settore è competitivo e maggiore sarà il numero di concorrenti pronti a scatenare un’asta per comparire nelle prime posizioni.

Quanto metterai nel tuo budget dipenderà da un insieme di fattori, ma alla fine sarai tu a decidere un limite di spesa. Le aziende di grandi dimensioni possono pagare migliaia di Euro al mese, le aziende più piccole anche pochi Euro al giorno.

La migliore pubblicità pay per click è quella che consente un ritorno positivo sull’investimento. Le parole chiave giuste, il pubblico giusto e un testo accattivante creano campagne efficaci e ottimizzano la spesa.

Rivolgiti ad un esperto Pay Per Click

Se non ti senti pronto per creare da solo una campagna PPC, potrebbe essere il momento di chiamare una web agency o un consulente. Possono aiutarti a progettare campagne migliori e rivedere la tua strategia PPC.

Mister SEO è in grado di aiutarti a trovare parole chiave migliori o scrivere testi migliori. Possiamo anche aiutarti a conoscere meglio il tuo pubblico mantenendo bassi i costi.

Infine, possiamo aiutarti a monitorare il successo delle tue campagne e ottimizzarle per raggiungere risultati ancora migliori e pianificando una strategia SEO per l’ottimizzazione del sito e dei contenuti, possiamo aiutarti a limitare il costo delle future campagne pubblicitarie.

Fai clic sul tuo marketing

Se hai pensato a una campagna pay per click come parte del tuo marketing, non c’è momento migliore di adesso per iniziare.

Un proverbio cinese recitava più o meno così: “Il momento migliore per piantare un albero era 20 anni fa. Il secondo miglior momento è ora”.

Cerchi altre idee straordinarie che ti aiutino a potenziare il marketing della tua attività? Fissa subito una consulenza con noi. La tua nuova strategia di marketing è a portata di clic.