Il Cost per Click (CPC) è il prezzo che si paga per ogni clic nelle campagne cpc. È anche una metrica chiave del marketing digitale che dovresti misurare se gestisci annunci come parte di una campagna pubblicitaria online.

In questo articolo, ti spiegherò:

  • Cos’è il CPC
  • Perché è importante per la tua campagna di Google Ads
  • Metriche chiave che definiscono un buon Cost per Click
  • Alcuni suggerimenti per ridurre i costi delle tue campagne pubblicitarie

Definizione di Cost per Click

Le campagne Pay per Click possono essere eseguite su piattaforme digitali come Google Ads (precedentemente noto come Google AdWords), Bing Ads e Facebook.

Per capire il funzionamento, ti dico subito che paghi solo quando gli utenti fanno clic sul tuo annuncio nelle pagine di Google.

Ricordati: CPC è il prezzo che paghi per consentire a un potenziale cliente di visitare il tuo sito web in primo luogo. Non è il costo per conversione.

Come viene determinato il CPC?

Ci sono molti fattori che influiscono nel calcolo del Cost per Clic. Di solito il prezzo varia a seconda della piattaforma pubblicitaria che stai utilizzando e, in questo articolo, utilizzeremo la piattaforma pubblicitaria più popolare come Google Ads per spiegarvi tutto.

AdRank della concorrenza / Il tuo punteggio di qualità + .01 = CPC effettivo.

Ti sembra complicato?

Scopriamolo!

A causa del funzionamento dell’asta AdWords, il tuo CPC effettivo è influenzato fondamentalmente da tre fattori:

  • Il tuo ranking dell’annuncio
  • Offerta massima
  • Punteggio di qualità

L’offerta massima è il prezzo che sei disposto a spendere per ogni clic per ogni determinata parola chiave. Alla fine della giornata, il tuo CPC sarà sempre uguale o inferiore alla tua offerta massima.

Il punteggio di qualità è il sistema di classificazione degli annunci di Google. È un punteggio compreso tra 1 e 10 che classifica il tuo annuncio in base a:

  • Esperienza della pagina di destinazione
  • Rilevanza per parole chiave
  • Qualità dell’annuncio
  • Percentuale di clic storica (CTR)

Solo per confondere ulteriormente le cose, il Cost per Click che paghi è influenzato anche dal ranking dell’annuncio del tuo concorrente più vicino, dall’offerta massima e dal punteggio di qualità.

Perché il CPC è importante?

Il CPC è importante per due motivi:

Come metrica chiave che devi misurare se vuoi ottenere il massimo dalle tue campagne PPC.

Come benchmark da analizzare per vedere quanto dovresti fare un’offerta per una parola chiave.

Diamo un’occhiata a questi in modo più dettagliato.

Metrica del Cost per Click

Il CPC può fornirti i dati necessari per ottimizzare al meglio le tue campagne AdWords per un migliore ritorno sull’investimento (ROI).

Gli annunci Pay per Click hanno dimostrato di accelerare la crescita per molte aziende mentre il ROI è determinato dal Costo per Clic e dalla qualità del traffico di tali clic.

In altre parole, quanto è probabile che tali clic diventino conversioni.

Pertanto, se riesci a rendere i tuoi annunci più efficaci e a ridurre il CPC, puoi generare un ROI allucinante.

CPC come benchmark

Il CPC medio varia a seconda del tuo settore, pertanto, comprendendo il benchmark CPC per il tuo settore, puoi assicurarti di non spendere troppo o di non spendere troppo per le tue campagne di annunci a pagamento.

Cosa rende un CPC performante?

È qui che entra in gioco il benchmark. Il costo per clic non dovrebbe mai essere considerato da solo. Potresti cercare di ottenere un CPC più basso, ma alcune parole chiave con un CPC elevato produrranno un ritorno sull’investimento migliore perché offrono all’utente un valore migliore.

Prendi l’industria del turismo con il suo costo medio per clic di 6 euro.

Le persone che fanno clic su un sito web che offre servizi turistici di livello hanno maggiori probabilità di pagare di più per i loro servizi, il che significa che il CPC di 6 euro non è uno spreco di denaro. Finché stai portando la giusta qualità del traffico che è pronta per la conversione, puoi comunque generare un ROI molto buono.

In altre parole, il Cost per Clic è tutto relativo.

Tutto dipende dalla tua azienda, dal tuo prodotto o servizio e dai tuoi clienti.

Se stai facendo un buon profitto da ogni conversione, l’alto costo per clic non ha molta importanza.

Suggerimenti pro per un CPC inferiore

Come ridurre il prezzo che paghi per ogni clic, pur continuando a sostenere la qualità del traffico e massimizzare le conversioni?

Concentrati sui tuoi sforzi per migliorare il tuo punteggio di qualità, in quanto ciò può ridurre significativamente il tuo CPC.

Come migliorare il tuo punteggio di qualità:

Aumenta la percentuale di clic

La percentuale di clic (CTR) misura la frequenza con cui viene fatto clic sul tuo annuncio nei risultati di ricerca. Più il tuo annuncio è convincente, più è pertinente la query di ricerca, maggiore è la probabilità che venga cliccato.

Migliora la pertinenza delle parole chiave

Assicurati che il testo dell’annuncio sia molto pertinente alle parole chiave su cui stai facendo offerte. Includi le parole chiave nel titolo e nel testo dell’annuncio. Ciò tende a generare punteggi di qualità e CTR più elevati.

Qualità della pagina di annunci

Assicurati che la tua pagina di destinazione e gli annunci siano di alta qualità e pertinenti. È fondamentale che la pagina di destinazione sia allineata con il tuo annuncio, in modo che gli utenti ottengano ciò che stanno cercando.

Conclusioni

Comprendere il tuo CPC è assolutamente necessario se vuoi ottenere il meglio dalle tue campagne PPC.

Mentre molti inserzionisti rimangono bloccati su CPC, è importante ricordare che questo fa parte di un quadro più ampio.

Il CPC è solo una metrica da misurare per massimizzare il ROI di AdWords. Il costo per acquisizione (CPA) è molto più importante a lungo termine.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *